Bce: ”In Italia essenziali riforme strutturali”

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Bce: ”In Italia essenziali riforme strutturali”

Messaggio  Outsider96 il Gio Ago 04, 2011 2:56 pm


Roma, 4 ago. (Adnkronos/Ign) – La crescita del pil nella zona euro ”continua” ma ”ad un ritmo più lento” dopo ”una forte crescita registrata nel primo trimestre dell’anno”. Ad affermarlo è il presidente della Bce, Jean-Claude Trichet, al termine del Consiglio direttivo che ha lasciato invariato il tasso di riferimento all’1,5%.
L’espansione economica nell’area dell’euro, rimarca Trichet, ”dovrebbe rimanere moderata nei prossimi mesi” grazie alle esportazioni ”che sono sostenute dall’espansione economica mondiale”, ”dalla fiducia dei consumatori e delle imprese che sostengono la domanda privata interna”. La crescita, comunque, ”resta indebolita dai numerosi fattori di incertezze” che sono i prezzi dell’energia e delle materie prime e ”dal risanamento dei conti pubblici” in corso in alcuni paesi dell’area.
”L’inflazione nella zona euro probabilmente resterà nettamente sopra il 2% nei prossimi mesi” afferma ancora il presidente della Bce. L’inflazione, sulla quale pesa l’andamento dei prezzi delle materie prime e dell’energia, ”resterà elevata nei mesi a venire”.
Trichet dice poi che ”nel caso dell’Italia è essenziale che si facciano riforme strutturali e molto rapidamente”, sottolineando la necessità di anticipare i tempi del risanamento fiscale. Il tasso di crescita in Italia ”medio e a lungo termine è sotto il potenziale di crescita” soprattutto per un paese in cui ”le risorse umane sono estremamente buone, dove c’è uno spirito d’impresa vivo e dinamico”. In particolare in Italia ”ci sono ostacoli strutturali che bisogna eliminare”. E questo è il caso anche ”di altri paesi dell’area dell’euro”.
Il presidente della Bce osserva poi che ”garantire la stabilità finanziaria è una responsabilità dei governi. Le decisioni importanti che sono state prese a livello europeo in questi giorni vanno in questo senso”.
Quindi conferma che il programma di acquisto di titoli di Stato dell’area dell’euro da parte della Bce continua. ”E’ un programma – sottolinea – che sta continuando. Ne discutiamo ad ogni riunione. Non abbiamo mai detto che era stato interrotto. E’ tutto pienamente trasparente e vedrete quello che faremo” aggiunge Trichet, spiegando che la decisione del Consiglio direttivo della Bce sull’acquisto di titoli di stato europei ”non è stata presa all’unanimità ma a maggioranza”.
Poi, a una giornalista che nel corso della conferenza stampa al termine del Consiglio direttivo gli chiedeva del mancato acquisto di titoli di Stato italiani mentre la Bce sta procedendo all’acquisto di bond portoghesi e irlandesi, Trichet ha risposto: ”Non ho nessun altro commento da fare”.

Outsider96

Messaggi : 122
Data d'iscrizione : 03.08.11
Età : 20
Località : Dal magico paese del solevante

Vedere il profilo dell'utente http://aboutworld.forumattivo.it/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum